Premium domains: which are the domains with the highest value

Premium domains: which are the domains with the highest value

Highest value Domains Headerimage

the characteristics of the most expensive domains on the web

domain names do not all have the same value and this is the case with so-called premium domains. The buying and selling of domains is one of the most flourishing businesses in the international arena and the value of the domains themselves defines its scope. Think of the millionaire transactions that took place for domains such as sex.com or pizza.com, what do these domain names have in common?

premium domains are defined as domains with the highest value in the secondary domain market. With secondary market of domains we mean the set of transactions and related transfers of ownership of already registered domains. To be among the favorites of these fruitful changes of ownership are the Premium Domains: those domains characterized by defined peculiarities that guarantee greater value than the others.

which are the premium domains? the characteristics that a domain must have to be considered premium are:
  • the domain must be short and easy to remember
  • it must have a strong commercial value
  • it must contain the keywords that most frequently appear in search engines
  • it must have a significant extension in the market to which it’s referred (eg: .it, .de, .ch, ...)

"The buying and selling of domains is one of the most flourishing businesses in the international arena and the value of the domains themselves defines its scope"

the most valuable domains are therefore the short domains that contain commonly used words and which for this reason could be among the most coveted by companies and future owners. It is therefore clear why domains such as sex.com or pizza.com are referred to as premium domains. If until a few years ago, the longer and more complex domains had greater value, in fact, today the trends indicate the short domains as the favorites among the premium domains. Are you ready to find yours?

Cloudname offers the best platform for domain trading

Cloudname is a simple yet powerful tool through which you can discover new domains and find meaningful data of almost every registered domain.
Everything comes with a brand new design wrapper by a top-in-class platform.

LOGO WHITE
© 2021 Bekki Group AGall rights reservedcontact us

domini premium: quali sono i domini con il valore maggiore

domini premium: quali sono i domini con il valore maggiore

highest value domains 1

le caratteristiche dei domini più costosi del web

i nomi di dominio non hanno tutti lo stesso valore ed è il caso dei cosiddetti domini premium. La compravendita di domini è uno tra i business più floridi in ambito internazionale e a definirne la portata è proprio il valore dei domini stessi. Pensiamo alle transazioni milionarie avvenute per domini come sex.com o pizza.com, che cos’hanno in comune questi nomi di dominio?

vengono definiti domini premium i domini con maggior valore nel mercato secondario dei domini. Con mercato secondario di domini si intende l’insieme della transazioni e relativi passaggi di proprietà di domini già registrati. Ad essere tra i favoriti di questi fruttuosi passaggi di proprietà sono proprio i Premium Domain, ovvero quei domini caratterizzati da peculiarità definite che gli garantiscono maggior valore rispetto agli altri.

quali sono i domini premium? le caratteristiche che un dominio deve avere per essere considerato premium sono:

  • il dominio deve essere breve e facile da ricordare
  • deve avere una forte valenza commerciale
  • deve contenere le keyword che più frequentemente compaiono nei motori di ricerca
  • deve avere un’estensione di rilievo nel mercato a cui si riferiscono (es: .it, .de,.ch,…)

"la compravendita di domini è uno tra i business più floridi in ambito internazionale e a definirne la portata è proprio il valore dei domini stessi."

ad avere maggior valore sono quindi i domini brevi che contengono parole di uso comune e che per questo potrebbero essere tra i più ambiti da aziende e futuri proprietari. Appare chiaro quindi il motivo per cui domini come sex.com o pizza.com vengano definiti domini premium. Se fino a qualche anno fa, ad avere maggior valore erano i domini più lunghi e complessi, infatti, oggi le tendenze indicano i domini brevi come i favoriti tra i premium domains. Sei pronto a trovare il tuo?

vai alla piattaforma

tieni d’occhio il mercato resta aggiornato sulle ultime novità

decentralized_id

What is a Decentralized ID

As you may guess, the Decentralized Identity also known as Blockchain Identity or Decentralized ID is linked to WEB 3’s evolution and the belief that

metamask

How to register a MetaMask account

If you’re looking for one of the best ways to hold your Ethereum and tokens utilizing the Ethereum network, then look no further than MetaMask.

share this article

Why the nissan.com domain does not belong to Nissan

Why the nissan.com domain does not belong to Nissan

why nissan dot com dont belong to nissan header image

the story of the most famous legal dispute over a domain

the controversy over whether the nissan.com domain does not belong to Nissan is one of the most talked about in the world. We are faced with another case of a company not owning its brand domain name, but what’s the reason this time? in 1999, the Japanese automotive company Nissan was on the verge of bankruptcy and was acquired by the car manufacturer Renault. At the time of the acquisition, the production manager Carlos Ghosn discovers that the nissan.com domain name had already been registered years earlier by a US computer company. The computer company belongs to Uzi Nissan, an Israeli citizen residing in the US. Two years after the discovery, the automaker finds out that the nissan.net domain was also registered by Uzi Nissan, who had now acquired both of the automaker's fundamental domains.

"the controversy over the nissan.com domain does not belong to Nissan is one of the most talked about in the world"

the case of the nissan.com domain is unbelievable as it is still ongoing! Indeed, Carlos Ghosn has not yet managed to purchase the domains. If you type nissan.com on the web, in fact, you will find the website of the computer company with the logo of the car manufacturer company crossed out. The reasons for which the Nissan auto company never gave in to buying the nissan.com domain are still unclear given the amount of money spent on lawsuits against Uzi Nissan. The conclusion to date is that the automaker had to opt for the nissan-global.com domain name to occupy its space in the controversial world of the web.

perchè il dominio nissan.com non appartiene a Nissan

perchè il dominio nissan.com non appartiene a Nissan

why nissan com dont belong to nissan 2

la storia della controversia legale su un dominio più famosa

la controversia sul fatto che il dominio nissan.com non appartenga a Nissan è una tra le più chiacchierate al mondo. Ci troviamo di fronte a un altro caso di un’ azienda che non possiede il nome di dominio del suo marchio, ma perché questa volta?

nel 1999 la società automobilistica giapponese Nissan è sull’orlo del fallimento e viene acquisita dall’azienda Renault. Al momento dell’acquisizione il direttore di produzione Carlos Ghosn scopre che il nome di dominio nissan.com era già stato registrato anni prima da una società di computer statunitense. La società di computer appartiene a Uzi Nissan, cittadino israeliano residente negli USA. Due anni dopo la scoperta, la casa automobilistica scopre che anche il dominio nissan.net era stato registrato da Uzi Nissan, che aveva ormai acquisito entrambi i domini fondamentali alla casa automobilistica.

"la controversia sul fatto che il dominio nissan.com non appartenga a Nissan è una tra le più chiacchierate al mondo."

il caso del dominio nissan.com ha dell’incredibile in quanto ancora in corso! Carlos Ghosn non è infatti ancora riuscito ad acquistare i domini. Se digitate nissan.com sul web, infatti, troverete il sito della società di computer con il logo della casa automobilistica barrato. Le motivazioni dietro le quali l’azienda di automobili Nissan non abbia mai ceduto all’acquisto del dominio nissan.com sono ancora poco chiare visto la quantità di denaro spesa in intentate cause contro Uzi Nissan. La conclusione ad oggi è che la casa automobilistica ha dovuto optare per il nome di dominio nissan-global.com per occupare il proprio spazio nel controverso universo del web.

tieni d’occhio il mercato resta aggiornato sulle ultime novità

decentralized_id

What is a Decentralized ID

As you may guess, the Decentralized Identity also known as Blockchain Identity or Decentralized ID is linked to WEB 3’s evolution and the belief that

metamask

How to register a MetaMask account

If you’re looking for one of the best ways to hold your Ethereum and tokens utilizing the Ethereum network, then look no further than MetaMask.

share this article

Elon musk buys the tesla.com domain for 11 mililion dollars

Elon musk buys the tesla.com domain for 11 mililion dollars

elon musk buys tesla domain header image

the controversy over the internet domain of the Tesla car company

elon musk bought his company’s tesla.com domain for nearly $ 11 million, due to what is the most controversial internet domain dispute in recent years. It took Tesla’s CEO over 10 years to persuade Stuart Grossman, owner of the domain, to sell the rights of tesla.com.

for those who are not professionals in the sector, it is somewhat strange to understand why the legitimate CEO of a company does not have the rights to a domain that bears his name. In reality, those who are approaching the world of internet domains will easily understand that we are facing one of the most successful domain sales in contemporary history. Stuart Grossman, an engineer from Silicon Valley, created the fan page tesla.com in 1992 in honor of physicist and engineer Nikola Tesla. In 2003 in California, the famous car company Tesla was founded by Martin Eberhard and Marc Tarpenning, without however owning the rights to the web domain of the same name. Since Elon Musk joined the company in 2004, Tesla was content with the teslamotors.com domain maintained for more than 10 years.

it was Elon Musk himself, on his social channels, who told the odyssey he experienced to register the tesla.com domain, underlining how the Tesla company was not satisfied with the previous one. In fact, the company goal has never been to tie itself solely to the automotive market but to present itself as a company with prospects that look far beyond the sale of cars. “It took us 10 years to buy the tesla.com domain and it cost us more than $ 10 million.”

“the most striking example of how profitable it can be today to own an internet domain”

only in 2016, Tesla managed to purchase the tesla.com domain from Stuart Grossman for $ 11 million. Grossman himself said he was relieved of the sale due to numerous privacy intrusions. The truth is that Grossman’s action is nothing more than the most striking example of how profitable it can be today to own an internet domain. Stuart Grossman could have been you!

Elon Musk acquista il dominio tesla.com per 11 milioni

Elon Musk acquista il dominio tesla.com per 11 milioni

elon musk buy esla domain 1

la controversia per il dominio internet della casa automobilistica Tesla

Elon Musk ha acquistato il dominio della sua azienda tesla.com per quasi 11 milioni di dollari, a causa di quella che è la disputa di domini internet più controversa degli ultimi anni. Il CEO di Tesla, ha infatti impiegato oltre 10 anni per convincere Stuart Grossman, proprietario del dominio, a vendere i diritti di tesla.com.

per chi non fosse esperto del settore, risulta alquanto strano capire perché il legittimo amministratore delegato di un’azienda non possegga i diritti per un dominio che porta il suo nome. In realtà coloro che si stanno approcciando al mondo dei domini internet, potranno facilmente comprendere che siamo di fronte ad una delle compravendite di dominio più di successo della storia contemporanea. Stuart Grossman, ingegnere della Silicon Valley, creò il sito fan page tesla.com nel 1992 in onore del fisico ed ingegnere Nikola Tesla. Nel 2003 in California, viene fondata da Martin Eberhard e Marc Tarpenning la celebre azienda automobilistica Tesla, senza però possedere i diritti del dominio web omonimo. Dall’ingresso nel 2004 di Elon Musk in azienda, Tesla si accontentò del dominio teslamotors.com mantenuto per più di 10 anni.

è stato proprio Elon Musk, sui suoi canali social, a raccontare l’odissea vissuta per registrare il dominio tesla.com, sottolineando come l’azienda Tesla non fosse soddisfatta di quello precedente. L’obiettivo aziendale, infatti, non è mai stato quello di legarsi unicamente al mercato automobilistico ma di presentarsi come un’azienda con prospettive che guardano ben oltre la compravendita di auto. “Ci abbiamo messo 10 anni per comprare il dominio tesla.com e ci è costato più di 10 milioni di dollari”.

"l'esempio più lampante di quanto possa essere redditizio oggi possedere un dominio internet"

solo nel 2016 Tesla è riuscita ad acquistare da Stuart Grossman il dominio tesla.com per ben 11 milioni di dollari. Lo stesso Grossman si definì sollevato dalla vendita a causa di numerose intrusioni sulla privacy. La verità è che l’azione di Grossman altro non è che l’esempio più lampante di quanto possa essere proficuo oggigiorno possedere un dominio internet. Stuart Grossman potevi essere tu!

tieni d’occhio il mercato resta aggiornato sulle ultime novità

decentralized_id

What is a Decentralized ID

As you may guess, the Decentralized Identity also known as Blockchain Identity or Decentralized ID is linked to WEB 3’s evolution and the belief that

metamask

How to register a MetaMask account

If you’re looking for one of the best ways to hold your Ethereum and tokens utilizing the Ethereum network, then look no further than MetaMask.

share this article